PesoXso: il Peso della Coscienza (2000)


Il lavoro verte principalmente su tre icone: vecchi bossoli di proiettili, statuette di piccoli Gesù lievemente sciolti in forno e Madonnine porta acqua di Lourdes. La tecnica è quella della scansione diretta di oggetti con sfondo di tele drappeggiate e sistemate appositamente per dare un lieve effetto 3D. Altre volte parte da fotografie analogiche senza ritocchi al computer dove gli oggetti sono fotografati davanti al monitor tv con tubo catodico per ottenere i risultati desiderati.
Altre volte ancora l'utilizzo di plastici tridimensionali su cui si posa l'icona scelta per poi essere fotografata sempre in analogico.
Il blasfemo e l'ironico s'incrociano in unico tema che è quello della denuncia di ogni uomo, ovvero il Peso della Coscienza; l'ironia concedergli il titolo di PesoXso: forse che si sia perso nel tempo il peso della coscienza?
Questi lavori del nuovo millennio (2001) vogliono evocare attraverso icone "sacre" una traccia atemporale nel mondo moderno eseguiti nel loro atto finale stampati su tele (canvas) incorniciati in vecchie cornici di legno dorate o stampati direttamente su spesse lastre di plexiglass; Intreccio quindi di blasfemo ed ironico come di sacro e di profano che scatenano nel tormentato patos della propria coscienza la compassione delle azioni dell'uomo.
Presento per la prima volta il mio lavoro nel 2001 nell'antica torre di Molinella scelta appositamente come luogo antico e di percorso attraverso i tre piani della torre; percorso quindi facile all'inizio, poi sempre più difficile ed impervio, proprio come il nostro scavare in noi stessi alla ricerca della propria coscienza; per dare una dimensione ancora più contestualizzata e completa al lavoro contestualizzo l'entrata della torre con un pianista che compone ritornelli classici rivisitati e un banchetto ricco di bicchieri di vino rosso ed ostie e all'ultimo piano della stessa torre, "inserisco" una violinista che cerca di accompagnare i visitatori alla fine di questo "viaggio": il PesoXso; nel piano intermedio con il lavoro "farfalle blasfeme" creo una piccola stanza con sedie e lampada e tappeto, come fosse una parte di salotto di una casa dove il lavoro viene rappresentato affisso a una parte di muro tipo tappezzeria... "terra di mezzo" tra i "Jesus Super Star" e altre opere al piano terra e le "Progenie" all'ultimo piano.
Ripropongo alcuni quadri incorniciati ad ArteGenova 2014 e poi altri su plexiglass alla Collettiva dell'Ordine degli Avvocati di Genova nel 2016.